UMFHA Committee

L'unico ente indipendente che può certificare ufficialmente il potere antibiotico del miele di Manuka attribuendo il 'bollino' UMF

UMF - L'unica certificazione ufficiale del miele di Manuka

 

Sul Miele di Manuka, da qualche anno, si è sviluppato un vero e proprio business a livello planetario. Se ci si pensa un attimo si trova con facilità il motivo: l’elevato prezzo di vendita. Una confezione da 250 gr di un ‘normale’ miele di Acacia, Castagno o del più pregiato Corbezzolo gira attorno a qualche euro (3 -7 €). Un vasetto della stessa grammatura di miele di Manuka viaggia tra i 20, i 30 o più euro. È quindi evidente che se raccolgo un miele ‘normale’, lo etichetto come Manuka, non seguo il disciplinare di produzione e soprattutto non lo sottopongo a certificazione ufficiale UMF, il mio guadagno, come produttore, diventa stratosferico.


Per dare comunque credibilità al prodotto alcune aziende, che non seguono il disciplinare e che non eseguono i test autonomi presso l’UMFHA Committee, pongono in vendita un miele di Manuka con l’aggiunta di diciture di ‘supporto’ tipo: Active, AAA +10, +40, +400, ecc.


Un’azienda, in particolare, ha inventato e registrato autonomamente un marchio (MGO) che, grazie ad un potente ed efficace lavoro di marketing, viene proposto come il vero e nuovo standard del settore. Per esser precisi, il punto di partenza su cui si appoggia questo marchio/certificato ha una valenza scientifica precisamente documentata. MGO infatti sta per Methylglyoxal, uno tra i principi attivi effettivamente responsabili della potenza antibiotica del Manuka.


Però...! Da una lunga serie di analisi e prove di laboratorio indipendenti è stato chiaramente dimostrato che la proprietà antibatterica complessiva del miele deriva (anche o soprattutto) da altri componenti, non ancora chiaramente identificati ma comunque riscontrabili solo tramite il test al fenolo come previsto dalla certificazione UMF. A supporto di tutto ciò è fondamentale sottolineare che prove scientifiche eseguite sul Manuka dopo aver inattivato completamente il Methylglyoxal hanno riscontrato la stessa capacità antibiotica presente all’origine.


In ogni caso, proprio per far maggior chiarezza sulle differenze tra lo standard ufficiale UMF/NPA e quello aziendale MGO è stata predisposta una tabella di conversione consultabile da questo link. In sostanza un Miele di Manuka UMF+20 corrisponderebbe ad un Manuka MGO +829 che non è nemmeno commercializzato.