UMFHA Committee

L'unico ente indipendente che può certificare ufficialmente il potere antibiotico del miele di Manuka attribuendo il 'bollino' UMF

UMF - L'unica certificazione ufficiale del miele di Manuka

 

Da cosa deriva la sua grande capacità antibiotica


Per comprendere il concetto è utile partire con una premessa.

Tutti i tipi di miele possiedo una certa proprietà antibatterica dovuta alla presenza del perossido di idrogeno. Il problema che questo antisettico naturale viene drasticamente ridotto o, molto spesso, totalmente eliminato da calore, dalla luce e soprattutto dalla catalasi, un enzima abbondantemente presente nei tessuti e nel siero umano. Infatti, una volta che un miele 'normale' viene ingerito ed entra in circolo nell'organismo, l'enzima catalasi scompone il perossido d'idrogeno eliminando gran parte dell'efficacia antibatterica.


Il Prof. Peter Molan (al centro)Partendo proprio da queste considerazioni il Prof. Peter Molan (al centro nella foto), biochimico dell'università di Waikato in Nuova Zelanda, è riuscito a dimostrare scientificamente come la forte proprietà antibiotica del Miele di Manuka non derivi dalla presenza del perossido d'idrogeno. Effettuando una serie di prove di laboratorio sul Manuka in cui veniva totalmente annullata l'azione del perossido, alla fine si riscontrava comunque la medesima attività antibatterica.

Proprio per questo motivo la proprietà antibiotica del Manuka Honey è stata dallo stesso denominata con: non-peroxide activity (NPA).